Mascotte

Pronunciato Yaoi-chan è la mascotte del centro commerciale Misonobashi 801, con sede principale a Kyoto. Il pupazzo è legato ad un manga omosessuale.
A!kanbe, è la mascotte del castello di Nakatsu a Kyushu. L'aspetto è quello di una coppa di miso rovesciata. Il nome deriva dalla parola akanbe, un gesto usato molto dai bambini in Giappone e che vedete nell'immagine sotto.
Questa è Abenon, la mascotte del distretto di Abeno ad Osaka.
E' la mascotte delle montagne Kirishima a Kagoshima.
Anpanman viene da un serie di foto-libri uscita nel 1973 e realizzata da Takashi Yanase. In seguito venne realizzato un anime dal titolo Soreike! Anpanman. E' amatissimo dai bambini. Il nome deriva dal fatto che la sua testa è fatta di pane (pan) riempita con pasta di fagioli azuki (anko).
Arukuma è la mascotte di Nagano, indossa cappelli diversi, pubblicizzando i prodotti della città: mela, parsimonio, noccioline, funghi, lattuga, soba e vino. E' anche mascotte dell'East Japan Railway e il nome è un mix delle parole Aruku (camminare) e Kuma (orso).
E' la mascotte della prefettura di Niigata. Rappresenta un pesce fritto che cammina.
Mascotte della prefettura di Chiba, rappresentato da un cane rosso con la testa la cui forma è quella della prefettura stessa, come potete notare:
E' la mascotte della Docomo, una delle principali compagnie telefoniche del Giappone. Rappresenta un fungo.
Dōmo kun è la mascotte ufficiale della NHK TV. Apparve per la prima volta in uno spot stop-motion nel 1998. Il nome gli venne affibbiato durante il secondo spot con lui come protagonista.
E' la mascotte del Dipartimento Fognario di Tokyo. 
Un'altra mascotte molto nota in Giappone è Funassyi. Siamo a Funabashi, Chiba, quindi nell'area metropolitana di Tokyo. Quando parla tende a terminare le frasi conn "nashiiiii!". Ha la forma di una pera ed il suo modo di parlare con tono di voce alto, è molto particolare e ridicolo. Eccolo qui...
E' la mascotte di Fukusaki, prefettura di Hyogo.
La mascotte della prefettura di Gunma si chiama appunto Gunma. Ha vinto quest'anno (2014) il premio di mascotte dell'anno, succedendo a Kumamon, mascotte dell'anno 2013. Per festeggiare la vittoria sono stati anche crearti dei dolcetti in suo onore:
E' la mascotte del castello di Hikone. Rappresenta un gatto samurai.
E' la mascotte dell'unità drammatica di Tokyo Kotoba no dobutsu. La sua storia racconta di quest'alieno arrivato sulla terra per conquistarlo ma che poi decise invece di restare come ospite.
Mascotte del Castello di Okazaki, Ieyasu kun è stato da poco eletto mascotte dell'anno del 2015 in Giappone. Il castello si trova ad Hamamatsu, prefettura di Shizuoka. Il nome deriva da Tokugawa Ieyasu, fondatore dello shogunato Tokugawa.
Ikubee è la mascotte di Aomori, ed in dialetto di Aomori Ikubee significa "let's go". Ha la forma di una A che sta per Aomori ed è blu perchè il primo kanji della parola Aomori sta per blu. In testa ha il simbolo della città: un fiore di melo.
Ippyou è la mascotte utilizzata per pubblicizzare le votazioni per le elezioni in Kagawa. Simboleggia una scheda per votare (ippyou) con un kanji in petto che signigica "ballottaggio".
Questa mascotte a forma di uccello è la mascotte di Ohma Town (Aomori), una città sul mare con un grosso mercato del pesce.
E' la mascotte di Inakadate (Aomori).
Kumamon (くまモン) venne creato nel 2010 come mascotte per attirare turisti a Kyushu. Nel 2011 ha vinto un concorso tra tutte le mascotte giapponesi (ゆるキャラ, Yuru-kyara), risultando quella preferita.
Kunio è la mascotte del Kunizakai Kougen snow park, a Takashima, Shiga. Inizialmente era legata ad un ristorante, ma in seguito venne "promossa" per pubblicizzare tutto il parco sciistico.
Kyoro chan è un uccello mascotte della marca di cioccolato Morinaga, conosciuto come ChocoBall. Apparve per la prima volta in un cartoon del 1967. La sua popolarità aumentò dal 1987 in poi quando venne legato ai cioccolatini ChocoBall.
Mascotte dei vigili del fuoco, con le sembianze di un pompiere.
Lismo kune è la mascotte della KDDI, un servizio musicale online, gestito dalla AU, nota compagnia telefonica giapponese.
Rappresnta l'agenzia immobiliare Sanpuku Holdings, sita nella prefettura di Ehime. La faccia rappresenta un appartamento.
Inzialmente Marimokkori era legato ad Hokkaido, ma col tempo è diventato di uso comune anche se per diverso tempo non veniva ben accetto perchè considerato volgare. Il nome deriva da Marimo (alga a forma di palla proveniente dal lago di Akan in Hokkaido) e Mokkori il suono di qualcosa che viene...
E' la terrificante mascotte di Hokkaido, che rappresenta un orso con la testa di melone.
E' la mascotte del Tochigi Prefectural Museum di Utsunomiya (foto Japanitaly - 2017)
Mr ETC e Ms Karejo sono le mascotte della Metropolitan Expressway Company. ETC sta per Electonic Toll Collection system, il sistema che permette di passare ai pedaggi con lo scalare in automatico dei soldi dalla propria carta di credito, senza prendere il biglietto.
E' la mascotte di Kure City, prefettura di Hiroshima. Ecco qui un video in cui si scatena nella danza: VIDEO
Sono le mascotte di Mutsu City (Aomori).
Sono le mascotte della Tokyo Tower. GUARDA IL VIDEO
Rappresenta il nukamisodaki, piatto tipico della città di Kokura, prefettura di Fukuoka. Il piatto consiste di sardine bollite in salsa.
Rappresenta un catto giallo con la faccia da morto. E' la mascotte della Ohta Productions a Tokyo.
E' la mascotte della città di Okazaki, prefettura di Aichi. Rappresenta una cattiva decisione.
E' la mascotte della Daikin, nota marca per i condizionatori, famosa anche in Italia. Rappresenta una goccia d'acqua.
E' un Pokemon della prima generazione. Creato da Satoshi Tajiri è uno dei suoi personaggi più famosi. E' protagonista di molti videogiochi e ormai un'icona del Giappone. (fonte: Wikipedia) Per celebrare i 20 anni del gioco con le cards è stata realizzata una card in oro puro disponibile dal...
E' la mascotte della polizia, che dal nome dovrebbe richiamare il suono onomatopeico della sirena. Ricorda ai cittadini come devono comportarsi.
Rirakkuma è un personaggio creato nel 2003 dalla compagnia San-x e prende il nome dalle parole rirakkusu (relax) e kuma (orso). E' a volte in compagnia di Korirakkuma (piccolo Rirakkuma) e Kiiroitori (canarino). Blog
Sasebo Burger Boy è la mascotte della catena di fast food Sasebo con sede a Nagasaki. Li infatti, in località Sasebo, durante la Seconda Guerra Mondiale erano presenti gli americani che portarono questa novità dell'hambuger.
Sento kun venne creato per celebrare il 1300° anniversario di quando Nara divenne capitale del Giappone. Sento kun ha le sembianze di un giovane Buddha con delle corna d'alce sulla testa. La mascotte non piacque molto sia alla comunità buddista che alla popolazione, ma alla fine è divenuta una...
E' la mascotte dello Studio Nonaka sito nella prefettura di Saitama. Lo studio realizza ritratti.
E' la mascotte dell'associazione che supporta lo yam di Shiroi, prefettura di Chiba.
Nuova mascotte che rappresenta Shibuya ed Harajuku.  Il nome somiglia a soft cream, ch gioca col nome di "cane" (inu in giapponese). In pratica somiglia ad una cag... di cane.
E' la mascotte della Japan Railway (si trova anche sule tessere magnetiche).
Takamaru kun venne realizzato per festeggiare il 400° anniversario del castello di Hirosaki. Un tempo l'area del castello era chiamata Takaoka prendendo il nome dai Taka (falchi) che vivevano li. Venne poi chiamata Hirosaki nel 1603. Takamaru kun indossa...
E' la mascotte della prefettura di Miyagi.
Questa mascotte, Toranomon, è la mascotte ufficiale del centro commerciale Toranomon Hills, nato di recente a Tokyo, riqualificando un'area che era stata abbandonata o quasi nel tempo. E' praticamente un Doraemon bianco.
E' stato disegnato per il film d'animazione del 1988 Il mio vicino Totoro, di Hayao Miyazaki. In Italia il film, seppur accolto molto positivamente è arrivato a distanza di più di 20 anni dalla prima proiezione in Giappone.
Toyoki è un robot-demone creato per celebrare il 100° anniversario della fondazione della città di Toyohashi, famosa anche per le importazioni ed esportazioni di automobili. Demone perchè si celebra nella città un matsuri sui demoni, e la forma deriva dal kanji della città: 豊
E' la mascotte del ponte Togetsukyo, sito a Kyoto. Il nome deriva da una lettura diversa degli stessi kanji usati per Togetsykyo.
Umeppi è la mascotte del ramo di Wakayama dell'agricoltura giapponese. Ha la forma di una prugna ed ha una sorella gemella chiamata Mikappi.
Unari kun è legato all'areoporto internazionale di Narita (Tokyo). Il posto è anche noto per l'enorme quantità di ristoranti che cucinavano piatti a base di unagi (anguilla) e da qui deriva il nome del pupazzo. Oggi il numero di essi è leggermente diminuito ma la mascotte...

GRUPPO FACEBOOK

YOUTUBE

BLOG

PAGINA FACEBOOK