Proverbi

 
残り物に福があり (nokorimono ni fuku ga ari) = il pezzo lasciato è fortunato. Ci si riferisce ad esempio ai pasti. L'ultimo pezzetto di cibo nel piatto è fortunato. Insomma: magnamose tutto.
 
燈台もとくらし (tōdai moto kurashi) = le tenebre sono alla base della luminosità. Significa che a volte vediamo solo le cose superficiali e non ciò che si nasconde dietro.
 
隣の花は赤い (tonari no hana wa akai) = i fiori del vicino sono rossi. È in pratica il nostro "l'erba del vicino è sempre più verde".
 
貧乏暇なし (binbō hima nashi) = la gente povera non ha tempo libero.
 
絵に描いた餅は食えぬ = (e ni kaita mochi wa kuenu), ovvero "non puoi mangiare un dolce di riso che si trova in un quadro". Significa che non bisogna mai confondere la realtà con la finzione.
 
馬鹿も一芸 (baka mo ichi gei) = anche uno stupido ha un talento
 
善は急げ (zen wa isoge) = fai velocemente ciò che è buono, ovvero fai le cose finché il sole splende, come si dice in occidente. Più o meno il senso è questo. Simile al nostro "non rimandare a domani quello che puoi fare oggi"
 
十人十色 (jū nin, to iro) = 10 persone, 10 gusti. 
Ovvero ognuno ha i suoi gusti: De gustibus non disputandum.
 
八十の手習い (80 no te narai) = non è mai troppo tardi per imparare. Letteralmente è come se dicesse che anche a 80 anni si può imparare la calligrafia, a scrivere, ad usare la mano insomma.
 
 蛙の子は蛙 (kaeru no ko wa kaeru) = il figlio di una rana è una rana. Corrisponde al nostro "tale padre, tale figlio"
 
口は災いの元 (kuchi wa wazawai no moto) = "la bocca è causa di calamità". La società giapponese è molto discreta e si pensa sia meglio non parlare troppo.
 
膝とも談合 (hiza tomo dangou) = chiedi consiglio a chiunque, anche alle ginocchia. 
Significa che più consigli sono meglio che solo la propria opinione. È una sorta di "due teste ragionano meglio di una".
 
畳の上の水練 (tatami no ue no suiren) = provare a nuotare sul tatami. 
Il significato è che apprendere le cose sui libri è cosa diversa dalla realtà delle cose. E allenarsi a casa, o in palestra, come dico sempre io, è tutt'altra cosa dalla vita reale.
 
猿も木から落ちる (saru mo ki kara ochiru) = anche le scimmie cadono dagli alberi.
Significato: chiunque può sbagliare.
 
馬子にも衣装 (mago ni mo ishō) = anche un guidatore di cavalli-porta pacchi ha un bell'aspetto in abiti appropriati.
Significato: chiunque può apparire di bell'aspetto se veste adeguatamente.
Ci si riferisce alle persone che guidavano i cavalli su cui si portavano dei pacchi, delle merci. Ancora non esistevano le automobili.
 
無用の用 = un uso per l'inutile. Il senso è che ciò che è inutile per qualcuno può essere utile per qualcun altro.

GRUPPO FACEBOOK