Odaiba (お台場

Qui di seguito trovate la mia esperienza di viaggio ad Odaiba con consigli ed utlità, ma se volete una lista delle cose da vedere sull'isola, andate direttamente alla pagina cosa vedere. Buona lettura.

Il nome Odaiba deriva dalla parola Daiba che significa "batteria". Questo perchè nel 1853 vennero costruite delle fortezze, con relative batterie di cannoni per proteggere Tokyo da un possibile attacco dal mare.

E' allora infatti che giunsero le famose Navi Nere del commodoro Matthew Perry.

Nel 1991, a causa di una grave crisi finanziaria che investì il Giappone, Odaiba, ricostruita dopo il 1985, conobbe un periodo buio e nel 1995 era di fatto abbandonata.

Ma dal 1996 ricominciò ad attrarre investimenti e gente. Tra le aziende, importante fu il trasferimento sull'isola della sede principale della Fuji TV.

Ad Odaiba si può accedere da Shimbashi prendendo la Yamamote ovvero la monorail, che vi permetterà di vedere anche un bellissimo panorama dai finestrini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ad Odaiba ci sono molte attrazioni ma per apprezzare al meglio l'isola, bisogna aspettare la sera. Vicino al centro commerciale Venus Fort, con atmosfere tipo cittadina belga o italiana, si trova la grande ruota panoramica che di sera si illumina e crea dei fantastici giochi di colore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La ruota panoramica di Odaiba è chiamata Daikanransha ed ha 100 mt di diametro arrivando ad una altezza di 115 mt da terra. Si può salire per un tempo di circa 16 minuti e tra le altre cose si possono ammirare la Tokyo Tower, la Sky Tree Tower, il Rainbow Bridge e il Tokyo Gate Bridge. Di sera è davvero molto romantico (orario di apertura 10-22, venerdi/sabato e il giorno prima di una festività 10-23; costo del biglietto: 900 yen a persona, 500 se si supera il numero di 20 persone in gruppo). Si arriva dalla Tokyo Teleport station, Rinkai line, camminando per circa 3 minuti oppure scendendo alla fermata Aomi della Yurikamome.

Per conoscere i modi in cui poter raggingere Venus Fort, potete consultare questa pagina: Venus Fort. Questa foto è stata scattata appunto all'interno del Venus Fort:

Ecco un'altra foto scattata all'interno di Venus Fort. E' pieno di negozi d'abbigliamento, ma a dire il vero non mi ha colpito granchè. Ci sono stato già due volte visitandolo tutto. E' ricompreso all'interno del complesso Palette Town (info).

Questo sotto invece è il Museo Marittimo che però è chiuso per ristrutturazione. Accanto hanno creato una saletta con un mini museo marittimo con entrata gratuita. Ma non è proprio un granchè.

Questo invece è il palazzo Telecom Center, davvero molto bello:

Sempre ad Odaiba si trova il famoso Gundam gigante. Accanto ad esso il Gundam Cafè, che a dire il vero immaginavo un pò meglio. E' un baretto come tanti, nulla di che. Mi hanno detto però che ad Akihabara ce n'è un altro davvero fantastico. Sarà oggetto di vista nel mio prossimo viaggio. Ecco un video che mostra come arrivare da Shimbashi al Gundam di Odaiba: qui

Questo è il culo di Gundam:

Vicino alla riproduzione di Gundam, c'è un piccolo parco giochi per bambini. Naturalmente ci sono stato anche io...

Diciamo che la cosa più imbarazzante è stato farmi la foto con questo pupazzo. In fila c'erano solo bambini che mi guardavano come fossi scemo. E in effetti lo ero.

Accanto a Venus Fort troviamo il Toyota Center, davvero molto bello, con una pista interna che esce poi all'esterno per rientrare, dove gli acquirenti possono provare le auto oggetto di desiderio.

Sempre ad Odaiba troviamo il mega centro commerciale Diver City, l'Aqua City, con tantissimi negozi di souvenir e con l'entrata per il Joyolis (info) per gli amanti dei giochi al computer.

Ancora abbiamo Megaweb (per info, clicca qui), altro immenso centro commerciale con cinema annesso e con un'area ristoranti davvero carina ed elegante. Sembra di camminare in una stradina francese. Buona ricostruzione.

Alcuni ristoranti hanno anche una bellissima vista sull'area e sul Rainbow Bridge, che unisce l'isola a Shimbashi.

Sempre ad Odaiba si trova il famosissimo Oedo Monogatari onsen, un onsen davvero unico.

Purtroppo le foto all'interno non sono ammesse ma questa è la sala all'entrata:

Questa è la mappa delle fermate della Yurikamome, la monorail che parte da Shimbashi:

 Ed ecco la mappa dell'isola:

Vi consiglio di stamparvi questa mappa dalla pagina seguente. E' in PDF. Cliccate qui.

Ed ecco un video che mostra il panorama visto dallo Yurikamome, a velocità accellerata:

 

Una cosa molto bella da fare se si va ad Odaiba è una mini-crociera serale. Si prenota dal sito www. hiraimaru.it (in giapponese). Guardate il video:

GRUPPO FACEBOOK